Filippo Nisi/ 12 Dicembre, 2019/ recensione/ 2 comments

Sviluppatori

Half-Life 2 è un gioco sviluppato dalla Valve Studios, nel 24 agosto 1996 di qui i fondatori sono Gabe Newell e Mike Harrington. Half-Life comprende un’intera serie, cioè: Half-Life, Half-Life 2, Half-Life 2 episodio 1, ep. 2, ep. 3 e ep. 4 (gli episodi non sono che una suddivisione del gioco di Half-Life 2, ma più difficile e aggiornato).

Consigli personali

La prima cosa che devo dirvi è che questo gioco non è per i più sensibili, perché la Valve Studios non ha dato possibilità alle persone sensibili di non svenire di paura.

Grafica e caratteristiche tecniche

La grafica del gioco è molto sviluppata per il 2004, ossia l’anno d’uscita del gioco. Già nelle impostazioni del gioco si può scegliere se mettere in 16:9 o 4:3. Le caratteristiche tecniche del gioco sono ottime; i comandi offrono un’intera gamma di scelte, il gioco ha bisogno di poche prestazioni per utilizzarlo, anche se si mette la grafica al massimo è utilizzabile da qualunque piattaforma, rendetevi conto che io utilizzo un mini-computer con Fortnite, Minecraft, Roblox, KSP e altri giochi tra qui Half-Life 2! Il gioco contiene qualche bug, ma rimane sempre davvero bello. La trama è quasi uguale al primo, cioè che Gordon Freeman a 27 anni si trova nella Black Mesa Research Facility (un Laboratorio di materiali anomali) dove deve fare un esperimento, deve mettere il “materiale puro” dentro un raggio di elettricità, ma l’esperimento fallisce e si teletrasporta nell’Xen, e deve cercare di uscire. Mentre nel 2° la trama è completamente diversa, perché all’inizio si trova a City 17 e non in un laboratorio.

una delle armi che si possono guadagnare, di cui la grafica è molto avanzata

Recensione personale

La mia recensione finale di questo gioco è molto positiva: non ha bug che blocca in gioco e quindi è ottimo per ogni piattaforma, non ha particolari problemi nell’installazione e in gioco va molto fluido.
La velocità è di livello medio, alcune volte il gioco lagga, ma tutto sommato è accettabile, considerato la datazione del l’uscita del gioco.
La difficoltà del gioco aumenta gradualmente da facile a quasi impossibile. Si possono trovare anche enigmi

Usabilità

L’usabilità del gioco è assolutamente a portata di tutti. i comandi sono semplici e intuitivi, quindi dopo un piccolo momento di training, si raggiunge un buon livello di movimento all’interno del gioco –

Alcuni dei tanti comandi

Accessibilità

L’accessibilità del gioco non ha particolari problemi, e previsto un configurazione grafica per le persone con difficoltà visive, rivoluzionario considerato che il gioco usci nel 2004.

Una grafica molto definita per quell’epoca

Se volete vedere un articolo dove mio fratello recensisce la tastiera che uso cliccate qui.

Share this Post

2 Comments

  1. Chi sarà stato mai..a farvi conoscere un videogames di così tale gloria ?

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.